Altre prove che la dieta mediterranea favorisce una vecchiaia in salute

Una dieta sana è considerata uno dei fattori fondamentali per raggiungere un invecchiamento sano. In effetti, un crescente numero di prove epidemiologiche mostra che la dieta mediterranea può ritardare o prevenire, nei soggetti più anziani, il declino cognitivo e l’insorgenza di molte malattie croniche.

Lo studio InCHIANTI è uno studio prospettico condotto in un campione rappresentativo di anziani residenti nell’area geografica del Chianti (Toscana, Italia).

Lo studio ha evidenziato che in condizioni basali una maggiore aderenza alla dieta mediterranea (valutata con un biomarcatore dietetico) si è associata, durante un follow-up di 20 anni, a un minor rischio di mortalità negli anziani.

La misurazione dei biomarcatori dietetici può contribuire a guidare la consulenza dietetica individualizzata per le persone anziane.


Fonte:
Nicole Hidalgo-Liberona , Tomás Meroño , Raul Zamora-Ros , et al.
Adherence to the Mediterranean diet assessed by a novel dietary biomarker score and mortality in older adults: the InCHIANTI cohort study. BMC Med. 2021 Nov 24;19(1):280.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.