• Micronutrienti e COVID-19

    E’ ben chiaro che i micronutrienti (vitamine e sali minerali) non curano l’infezione COVID-19, ma l’OMS ricorda che i micronutrienti, come le vitamine D e C e lo zinco, sono fondamentali per il buon funzionamento del sistema immunitario e svolgono un ruolo di grande importanza nel promuovere la salute e il benessere nutrizionale. Fonte:https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public/myth-busters

  • Contro COVID-19 oltre alla mascherina anche gli occhiali

    L’uso di occhiali potrebbe essere protettivo contro COVID-19.Infatti indossare occhiali riduce al minimo il contatto con gli occhi, diminuendo così potenzialmente la trasmissione del virus. FonteW Zeng, X Wang, J Li, Y Yang, X Qiu, P Song, J Xu, Y Wei.Association of Daily Wear of Eyeglasses With Susceptibility to Coronavirus Disease 2019 Infection. JAMA Ophthalmol. 2020 Sep 16;e203906.

  • Linee guida canadesi: obesità malattia cronica complessa

    L’obesità è una malattia cronica complessa in cui il grasso corporeo anomalo o in eccesso (adiposità) danneggia la salute, aumenta il rischio di complicazioni mediche a lungo termine e riduce la durata della vita. L’eccessiva adiposità, infatti, può predisporre l’individuo allo sviluppo di molte complicazioni mediche, come: • Diabete di tipo 2; • Malattia della colecisti; • Steatosi epatica non alcolica; • Gotta. Il grasso corporeo in eccesso è un’importante fonte di adipocitochine e di mediatori dell’infiammazione che possono alterare il metabolismo del glucosio e dei grassi, causando un aumento dei rischio cardiometabolico e di cancro, e riducendo quindi di 6-14 anni l’aspettativa di vita. L’obesità aumenta il rischio dei…

  • Covid-19: Le direttive del Ministero della Salute per i viaggiatori

    Le regole per i viaggi sono diverse a seconda dello Stato di provenienza o destinazione e delle motivazioni degli spostamenti.Le misure per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 sono state prorogate fino al 7 settembre dal DPCM 7 agosto 2020, che individua sei elenchi di Paesi. Spostamenti da/per Paesi extra UE senza obbligo di motivazione:Australia, Canada, Georgia, Giappone, Nuova Zelanda, Ruanda, Repubblica di Corea, Tailandia, Tunisia, Uruguay Spostamenti da/per Paesi extra UE con obbligo di motivazione:Resto del mondo Non è permesso l’ingresso in Italia da:Armenia, Bahrein, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Brasile, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana. Per maggiori informazioni visita questo link

  • Fumo e Covid-19: qualcosa è cambiato

    Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il fumo di tabacco rappresenta la seconda causa di morte nel mondo, stima che il consumo di tabacco uccida 8 milioni di persone l’anno ed è probabile che il numero di morti possa aumentare. Nel mondo si stima che il fumo passivo provochi 603.000 morti premature (28% bambini, 26% uomini e 47% donne) e la perdita di 10,9 milioni (61% per i bambini, 16% per gli uomini e 24% per le donne) di anni di vita in buona salute. In Italia vengono consumati circa 72 miliardi di sigarette all’anno, i mozziconi sono il rifiuto più raccolto sulle spiagge di tutto il mondo, impiegano dai 2…

  • Le acque di scarico possono essere un indicatore dei focolai epidemici di Covid-19

    L’RNA del virus Sars-Cov-2 può essere rilevato nelle acque di scarico, permettendo quindi di usare questo tipo di campionamenti come spia della presenza di un focolaio epidemico. Lo suggerisce uno studio condotto a Roma e Milano dal gruppo guidato da Giuseppina La Rosa del Reparto di Qualità dell’Acqua e Salute Del Dipartimento Ambiente e Salute dell’Istituto Superiore di Sanità, In 2 campioni raccolti nella rete fognaria della zona Occidentale e Centro-orientale di Milano è stata confermata la presenza di RNA del nuovo coronavirus e a Roma, lo stesso risultato positivo è stato riscontrato in tutti i campioni prelevati nell’area orientale della città.  Luca Lucentini, Direttore del Reparto di Qualità dell’Acqua e Salute…

  • Come si preparano le marmellate per evitare il rischio del botulismo? Risponde l’Istituto Superiore di Sanità

    Le marmellate e le confetture non sono pericolose per il botulismo in quanto la frutta è generalmente acida e il quantitativo di zucchero utilizzato inibisce il botulino. La ricetta più sicura è quella che prevede un’uguale quantità di frutta e zucchero. Se si desidera utilizzare meno zucchero è opportuno usare quantitativo non inferiore a 750g di zucchero per ogni kg di frutta.E’ possibile, ridurre il quantitativo di zucchero aggiungendo alla preparazione le pectine (facilmente reperibili in commercio) poichè questi prodotti contengono conservanti.Per i tempi di cottura dipende da diversi fattori (quantitativo di frutta, grado di maturazione ecc) e comunque non è la cottura che elimina il rischio botulismo. Fonte:ISS: Alimentazione,…

  • Intelligenza artificiale e Bio-Informatica alleate insieme per la diagnosi delle malattie genetiche

    Daniel Della SetaGiornalista, Diessecom 2020 Un’azienda di bio-informatica, spin-off dell’Università di Pavia (EnGenome), ha messo a punto un software, che combina intelligenza artificiale e bio-informatica, per supportare i genetisti nella diagnosi di malattie ereditarie a partire da dati di sequenziamento del DNA. Interpretare i risultati dei test genetici basati sul sequenziamento è tuttora molto complesso ed impegnativo. Con questo software è fornita agli specialisti la più accurata interpretazione delle mutazioni genomiche, riducendo drasticamente i tempi di analisi e supportando il percorso diagnostico delle malattie genetiche.

  • La Nutrizione in aiuto

    Condividiamo con piacere la filosofia di questo gruppo di nutrizionisti molto attivi, che riflette la strategia di Salutepertutti.it “Questa pagina è il frutto del lavoro di un gruppo di Biologi Nutrizionisti e nasce con l’obiettivo di venire in aiuto a tutti gli italiani con suggerimenti di carattere nutrizionale per rimanere in forma durante questo periodo di isolamento da Covid-19.”

  • Andrà tutto bene e ci andrà tutto stretto

    In questi giorni di isolamento sociale abbiamo riscoperto il piacere di stare in cucina e ci siamo tutti trasformati  in cuochi più o meno provetti. Complice anche la scarsa attività fisica limitata a brevi spostamenti e al dispendio di pochissime calorie, rischiamo tutti di prendere peso così che invece di andar tutto bene potremo dire che ci andrà tutto stretto. Tra i consigli della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia nella persona del suo Presidente, il Prof. Francesco Falez, c’è proprio quello di cercare di evitare di ingrassare per non incorrere in problematiche articolari e muscolari.