Editoriale

Durante una manifestazione congressuale, nel corso della quale la nostra rivista Salutepertutti.it  veniva distribuita agli iscritti, uno dei partecipanti ha così commentato: “Salutepertutti : il nome è un inno alla gioia!

Questa affermazione mi ha fatto riflettere su questo concetto. Innanzi tutto, che cosa è la salute?

La definizione, secondo l’Enciclopedia Treccani, è la seguente: “Stato di benessere fisico e psichico, espressione di normalità strutturale e funzionale dell’organismo considerato nel suo insieme”.

Questo stato di benessere psico-fisico è garantito dall’articolo 32 della Costituzione italiana che recita: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività….”.

Ma le cose stanno davvero così? Se tutti fossero in salute, accanto a noi vedremmo solo visi sorridenti con una gran voglia di amenità. Purtroppo, invece, ciascuno di noi è afflitto da tanti problemi di ogni tipo, ma sono quelli fisici che, in genere, ci preoccupano di più.

Per cui, se tutti fossero in salute, la gioia (gaudium) sarebbe universale e durante i brindisi si augurerebbe altro.

Come perseguire la salute con metodi ecosostenibili? Qui ci viene in aiuto il Creatore che come indicato nella Bibbia.” (Genesi 1:29) disse: “Ecco, io vi do ogni erba che fa seme sulla superficie di tutta la terra, ed ogni albero fruttifero che fa seme; questo vi servirà di nutrimento”.

Molto dopo, Ippocrate dichiarava: “Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, né in difetto, né in eccesso, avremmo trovato la strada della salute”.

Dal momento che gli era ben nota l’indole umana, non a caso Ippocrate ha utilizzato un periodo ipotetico. Poiché l’uomo non è perfetto, ma perfettibile, al fine di assicurarsi il corretto apporto di nutrienti essenziali per la vita, ha sviluppato i cosiddetti nutraceutici, cioè supplementi che contengono in forma concentrata una sostanza bioattiva, originariamente derivata da un alimento, che viene utilizzata, in dosi che eccedono quelle ottenibili dalla usuale assunzione dei cibi come tali, per prevenire o curare differenti patologie.

In questo fascicolo di Salutepertutti.it eminenti esperti illustrano le proprietà consolidate di alcuni nutraceutici che possono essere assunti sotto forma di tisana (crasi di ti sana) o essere di per sé degli edulcoranti della vita come il cioccolato, senza dimenticare il nostro involucro, la pelle, che ha bisogno anch’essa di attenzioni e cure costanti per mantenersi sana e bella,

E “salute per tutti…sia!
Gaudeamus igitur!

Pietro Cazzola, Direttore Responsabile, Edizioni Scripta Manent