“Gli illuminati e gli spenti”

Pietro Cazzola, Direttore Responsabile

Questo fascicolo di Salutepertutti.it ospita per la prima volta un corner dedicato alla Veterinaria e perciò diamo un caloroso benvenuto al Prof. Giacomo Biagi, Presidente della Società Italiana di Alimentazione e Nutrizione Animale (SIANA) che, accogliendo il nostro invito a collaborare a questa rivista, non solo ci ha onorato della sua cooperazione, ma ha anche reso un favore ai nostri lettori, che attraverso i suoi consigli di esperto, potranno meglio interagire con i loro amorevoli compagni a quattro zampe.

Purtroppo le Società scientifiche non sono sempre presiedute da illuminati che attraverso l’apertura al grande pubblico le rendono meno bigotte e autoreferenti, ma spesso sono gestite da individui spenti che le utilizzano solo per arricchire il loro curriculum.

È per questo motivo che Salutepertutti.it cita in copertina una frase del Prof. Martin Monti della University of California, Los Angeles (UCLA) che indica a tutti gli scienziati di non chiudersi in loro stessi, ma, qualsiasi sia il loro sapere, di aiutare gli altri per rendere migliore la vita di tutti gli esseri viventi.

Uno degli elementi per ottenere questo fondamentale obiettivo è il cibo, inteso nella sua globalità (alimento e sostanza che arreca salute) e che, comunque, deve essere quantitativamente e qualitativamente adeguato per evitare il rischio di obesità particolarmente negli adolescenti che devono essere aiutati a scegliere il meglio per loro stessi, come illustrato nell’articolo della Dr.ssa Rita Tanas, Pediatra Endocrinologo di Ferrara.

Quindi Salutepertutti.it! Buona lettura!


Più vecchie e noiose sono le riviste nella sala d’attesa e più devi aspettare.  

 (Arthur Bloch)
Ruben Cazzola
Social Media Manager

La pandemia da Covid-19, oltre a costringerci ad un inevitabile cambiamento sul piano personale, ha cambiato anche il modo in cui ci si interfaccia con alcuni luoghi che fino a poco tempo fa era normale frequentare senza troppi problemi.

Fino allo scorso mese di febbraio, le sale d’attesa erano percepite e vissute come luoghi di decompressione (chi entrava nello studio di corsa e spesso stressato, si poteva rilassare qualche minuto prima di essere ricevuto), di minimo svago (si poteva leggere qualche rivista) o di socializzazione (parlando con altri pazienti in attesa della visita), adesso la connotazione della sala d’attesa è cambiata

La sosta deve essere più breve, o addirittura da evitare il più possibile e non ci deve essere alcun oggetto da toccare. Niente giornali e riviste, quindi. Solo poche sedie e il gel per le mani.

In questo nuovo contesto, sperando che torni alla normalità, è molto difficile impiegare il tempo in attesa della visita leggendo Salutepertutti.it, la rivista della sala d’aspetto.

Per ovviare a questa problematica abbiamo deciso di portare la sala d’attesa da voi, rendendo disponibile Salutepertutti.it attraverso nuovi canali di comunicazione per far sì che l’informazione che facciamo attraverso la rivista non si fermi, ma evolva al passo con i tempi anche se obbligatoriamente a causa del Covid-19.

Per questo abbiamo creato il podcast della rivista, dove ogni settimana approfondiamo alcuni temi dell’ultimo numero pubblicato e una pagina instagram che raccoglierà foto e curiosità sulla rivista, sul mondo della Salute e dello stare bene.
È cambiato il modo di percepire e vivere un luogo come la sala d’aspetto, ma quello che non cambia è la mission della rivista: Informare sulla salute, il benessere (non solo fisico) con chiarezza, autorevolezza dei nostri autori, anche attraverso le più moderne forme di comunicazione.


Fai clic sull’immagine per ascoltare il podcast!
Buon ascolto!