Questionario tratto da Proust: risponde Pamela Villoresi

1. Il tratto principale del mio carattere, rispetto al cibo

Sono godereccia, ma assimilo molto. Amo mangiare e bere bene. Nonostante la mia ora (almeno) di ginnastica al giorno, lotto sempre con il peso. Perciò cerco di saltare il desinare per godermi una buona cena senza restrizioni.

2. Il mio principale pregio, rispetto all’alimentazione in generale

Sono ghiotta di verdure, non mi piacciono i dolci e detesto le salse che coprono il sapore dei cibi. Mangio perciò piuttosto “sano”.

3. Il mio principale difetto, rispetto all’alimentazione in generale

Il buon vino la sera abbinato a ciò che mangio. Non eccedo, ma 2 o 3 bicchieri li bevo con vero piacere. È la prima cosa che tolgo quando sono a dieta… e dimagrisco subito.

4. La mia occupazione preferita

Nuotare, canottare, leggere e camminare.

5. Il mio sogno di felicità

La mia vita.

6. Il paese dove vorrei vivere, dal punto di vista alimentare

Italia, senza alcun dubbio.

7. Il colore che preferisco, a tavola

Rosso.

8. Il sapore che preferisco

Olio di oliva e pane.

9. La mia ricetta preferita

Pappa al pomodoro.

10. Il mio pasto preferito durante il giorno

Cena.

11. Il mio modo di consumare pasti

A tavola, apparecchiata con tovaglia, tovagliolo di stoffa, bicchiere dell’acqua e del vino, coltello e cucchiaio a destra, forchetta a sinistra. Soprattutto se ceno da sola.

12. Il cibo che amo

Pasta e verdure.

13. Se dovessi cambiare qualcosa nel mio fisico?

Pancia più piatta, ma anche le gravidanze hanno allentato un po’ la muscolatura addominale: è un obiettivo irraggiungibile.

14. Il cibo che detesto più di tutto

Molluschi e pesce crudo. Mi disgusta anche il coriandolo.

15. Il dono di natura che vorrei avere

Voce da usignolo, un ricco conto in banca.

16. Stato attuale del mio animo

Ottimo.

17. Le colpe che mi ispirano maggiore indulgenza a tavola

“Voleva dire NO, ha sempre detto SI”. La curiosità.

18. Il mio motto alimentare

Chi non sa godere a tavola non fa bene nemmeno l’amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *