Fimp, dalla dieta mediterranea un aiuto contro sviluppo di molte patologie

Nel corso del XIV Congresso nazionale Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri),  Raffaella De Franchis ha presentato i risultati di uno studio recentemente  condotto dal gruppo  Alimentazione e Nutrizione della Fimp  da cui “emerge con forza l’importanza della dieta mediterranea, per il benessere complessivo del bambino, ma anche per evitargli lo sviluppo di patologie come la celiachia o il morbo di Crohn e altre malattie infiammatorie croniche come diabete, obesità, malattie degenerative e tumori, tutte patologie in drammatico aumento nei bambini. Un approccio che interviene inoltre nel determinare la costituzione del microbioma intestinale corretto, quello che la persona si porterà avanti tutta la vita“.

La dieta mediterranea – ha aggiunto Mattia Doriaè l’unico schema dietetico considerato anti-infiammatorio. È fondamentale però, perché esplichi il suo effetto benefico, che il pasto sia completo di ogni segmento che lo compone. Come radicarla negli stili di vita corretti? Ricordando che già attraverso l’allattamento materno si lascia traccia del sapore di alcuni alimenti ed eliminando, nei primi mesi di vita, i sapori zuccherini. Dalla precocità dell’intervento educativo del pediatra di famiglia dipende lo stile alimentare del bambino e del nucleo familiare“.


Fonte:
https://www.fimp.pro/images/Congressi/congressi2019/congressi17ottobre/DeFranchisRaffaella.pdf

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *