Curcuma e spezie: perché garantiscono il benessere in cucina, ma non solo…

Daniel Della Seta
Giornalista Diessecom 2020

La curcuma è un esempio eclatante di integratore di origine botanica utilizzato in vari modi, insieme ad altri, da oltre 30 milioni di persone. Per questo impiego così vasto e diffuso è oltre modo importante un approccio multidisciplinare alla qualità, che deve essere molto elevata nel “prodotto finito” e rispettata in tutte le fasi della sua “produzione”, dalla raccolta secondo le buone norme di pratica agricola che garantiscano anche la tracciabilità della sostanza fino alla pianta originaria, all’estrazione delle altre sostanze presenti insieme alla curcumina, ma non necessarie per lo sfruttamento delle proprietà di quest’ultima, fino allo sviluppo e la produzione di formulazioni che sostengano l’assorbimento ottimale dopo l’assunzione con la possibilità di sostenere gli effetti benefici, a protezione di molte funzioni dell’organismo, con particolare riguardo al fegato. Il tutto, per garantire i requisiti di qualità, di sicurezza e di… “efficacia”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *