Effetti delle antocianine sull’infiammazione sistemica e vascolare

Le antocianine appartengono alla famiglia dei flavonoidi e sono pigmenti vacuolari solubili in acqua responsabili dei colori rosso-arancio-blu-violetto in molti frutti (uva rossa, frutti di bosco, ciliegie, prugne), verdure (melanzane, cavoli rossi, cipolle rosse e ravanelli, fagioli) e cereali pigmentati (riso nero, mais viola).

Gli studi in vivo e in vitro hanno indicato che le attività biologiche delle antocianine sono principalmente correlate alle loro caratteristiche antiossidanti.
Negli studi clinici sull’uomo, gli effetti benefici della somministrazione dietetica di antocianine o alimenti ricchi di antocianine sono riportati come segue:

  • prevenzione delle malattie cardiovascolari;
  • riduzione della pressione arteriosa in soggetti ipertesi;
  • miglioramento dello stato ossidativo nei fumatori sani;
  • riduzione della trombogenesi nei soggetti in sovrappeso e obesi;
  • protezione della perdita ossea nelle fumatrici in postmenopausa;
  • prevenzione del diabete di tipo 2 nei prediabetici;
  • riduzione dei lipidi sierici nei pazienti con sindrome metabolica;
  • potenziamento della funzionalità epatica nella steatosi epatica non alcolica;
  • riduzione della glicemia a digiuno e dell’emoglobina glicosilata nei pazienti con diabete di tipo 2

I risultati di una recente metanalisi, condotta su 32 studi clinici, dimostrano che le antocianine alimentari hanno ridotto significativamente i livelli di PCR, IL-6, TNF-α, ICAM-1 e VCAM-1, mentre il livello di adiponectina è stato significativamente aumentato.

Le antocianine nella dieta non hanno modificato significativamente i livelli di IL-1β e P-selectina. I risultati hanno anche dimostrato che la somministrazione di dosi più elevate di antocianine (> 300 mg/giorno) sono più efficaci per ridurre i livelli di PCR, IL-6, TNF-α e VCAM-1.

Fonte:
Aziz A Fallah, Elham Sarmast, Parichehr Fatehi, Tina Jafari. Impact of Dietary Anthocyanins on Systemic and Vascular Inflammation: Systematic Review and Meta-Analysis on Randomised Clinical Trials. Chem Toxicol Jan 2020, 135, 110922

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.