• Bruxismo. Un aiuto arriva dallo “yoga della bocca”

    Lo stress da pandemia per il COVID-19 aumenta anche i disturbi durante il sonno. Mancano le terapie specifiche, ma molto si può fare per contrastare il digrignamento dei denti L ’ansia della pandemia dovuta al virus SARS-CoV-2 causa anche un significativo incremento dei disturbi del cavo orale, che possono degenerare in ulteriori patologie, comprese le cefalee. Tutti possono avere qualche “tic” e qualche manifestazione di nervosismo talora temporanea, specie in tempi difficili come questi che stiamo vivendo. Il bruxismo ossia il “digrignare i denti” soprattutto di notte, è uno dei disturbi più comuni. La pandemia ha portato ad un aumento di vari disagi di tipo psicologico, sociale ed economico: Stress…

  • Vaccinazione antinfluenzale ai tempi della COVID-19

    Le Società scientifiche e gli specialisti ribadiscono la necessità del fattore tempo idoneo per la messa a punto del vaccino contro la COVID-19, ma occorre fiducia e perseveranza. Le priorità oggi restano: prevenzione e consapevolezza dei rischi. Intanto, vacciniamoci contro l’influenza, per una prevenzione efficace. Sulla COVID-19 tutti gli esperti parlano chiaro “Il virus è vivo e vegeto. L’impatto combinato delle due patologie potrebbe provocare danni incalcolabili alla popolazione del nostro Paese” precisa Claudio Cricelli, Presidente SIMG. “Il virus è ancora tra noi e siamo nel pieno di una seconda ondata pandemica già annunciata” ha sottolineato Giovanni Rezza, Direttore Prevenzione Ministero della Salute, basandosi sulle analisi dello sviluppo del virus…

  • Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI) e COVID-19 Dal ritorno alla normalità ai rischi di una seconda ondata

    Dopo i duri mesi del lockdown, durante i quali i Centri per le malattie infiammatorie croniche intestinali (malattia di Crohn e colite ulcerosa) sono stati chiusi o disponibili solo per le urgenze, con i medici impegnati a fronteggiare l’urgenza pandemica ed i pazienti con la paura di recarsi in ospedale, finalmente si ritorna alla normalità. E’ una normalità che Fernando Rizzello (Policlinico S. Orsola Malpighi, Bologna) definisce distorta, algida, difficile, per le misure di protezione all’accesso delle strutture sanitarie, che non devono fermare i pazienti, ai quali va detto chiaramente di  continuare la terapia in corso, ricontattare i propri centri di riferimento per riprendere il monitoraggio della malattia e ristabilire…

  • Salutepertutti.it nelle sale d’attesa

    DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 14 luglio 2020  Allegato 1. E’ consentita la messa a disposizione, possibilmente in più copie,  di riviste, quotidiani e materiale informativo a favore dell’utenza  per un uso comune, da consultare previa igienizzazione delle mani. Fonte:https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/07/14/20A03814/sg

  • Protezione solare negli apprendisti e nei lavoratori all’aperto

    Un recente studio ha evidenziato che la maggior parte dei lavoratori all’aperto, provenienti dai settori agricolo e delle costruzioni di una regione del nord-Italia, ha riferito di cattive abitudini protettive nei confronti dell’esposizione solare. I giovani apprendisti dei settori dell’edilizia e dell’agricoltura hanno indicato comportamenti di protezione solare ancora peggiori, sia durante l’apprendistato che nelle attività ricreative. Questo studio mostra una scarsa alfabetizzazione sanitaria correlata ai raggi UV solari nei soggetti che lavorano all’aperto e negli apprendisti. Ulteriori iniziative educative sono necessarie in Italia per migliorare l’adozione di comportamenti protettivi durante le attività all’aperto. Fonte:Alberto Modenese 1, Tom Loney 2, Francesco Pio Ruggieri 3, Lorenzo Tornese 4, Fabriziomaria Gobba. Sun protection habits and behaviors of a group of…

  • Organizzazione del territorio e facile accessibilità alle cure ed al personale sanitario: come prendersi cura dei pazienti e del SSN.

    L’oncologia sta attraversando un periodo di grande cambiamento: il progressivo invecchiamento della popolazione da una parte e l’impatto delle terapie di nuova generazione su guarigione e cronicizzazione dall’altra generano nuovi e complessi bisogni a cui dare risposta per migliorare la qualità di vita delle persone che affrontano il tumore. Le necessità di cura e assistenza ai malati oncologici non si esauriscono con i trattamenti terapeutici: la condizione di fragilità determinata dalla malattia influisce spesso su una vasta gamma di aspetti psicologici ed emozionali e la gestione del paziente non si esaurisce nella relazione con l’oncologo, ma riguarda molte altre figure professionali. Ecco l’intervista al Prof. Giordano Beretta, Presidente AIOM(Associazione Italiana…

  • ACE, Alleanza Contro le Epatiti

    Un Documento unico per AISF (Associazione Italiana per lo Studio del Fegato), SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali) ed EpaC onlus (Associazione Pazienti)  per avviare immediatamente uno screening congiunto HCV / COVID-19 in Italia L’emergenza sanitaria provocata dalla pandemia di COVID-19 ha stravolto il SSN, ma la preesistenza di altre patologie non deve essere trascurata. Come riportato nel Position Paper condiviso di AISF, SIMIT, di concerto con EpaC onlus, riunite come ACE – Alleanza Contro le Epatiti, secondo studiosi della Oxford University Hospitals nel Regno Unito e della University of North Carolina negli Stati Uniti, pazienti con cirrosi scompensata hanno avuto il più alto tasso di morte (tra…

  • TRATTAMENTO DELLE DIPENDENZE AFFETTIVE

    L’Istituto Europeo per il trattamento delle Dipendenze (IEuD) ha messo a punto un percorso di cura della dipendenza affettiva: il focus su questo particolare tipo di dipendenza si è reso necessario in questi ultimi tempi che hanno visto una recrudescenza della violenza sulle donne, dovuta all’emergenza coronavirus e alle conseguenti convivenze lunghe e forzate.Il percorso di assistenza, che può essere seguito sia negli ambulatori IEuD a Milano sia online, è gestito da una equipe di specialisti di IEuD che prevede, dopo una fase iniziale di conoscenza della persona e di approfondimento della domanda, una terapia individualizzata, con tempi e obiettivi precisi. Da oltre un anno IEuD ha inoltre attivato una community…

  • L’App “Confcooperative”

    Una patente di circolazione sul luogo di lavoro, un supporto per il lavoro in sicurezza Tra le numerose tecnologie anti-Covid, l’App sviluppata da IT Node per Confcooperative fornisce ai dipendenti delle Coop associate il test sierologico o il contatto con il medico del lavoro, che viene proposto a discrezione del lavoratore, a chi risulti positivo al test. Si tratta di una tecnologia progettata per garantire ai dipendenti un ambiente lavorativo immune dal rischio di contagio. Ogni iscritto all’App, attraverso l’inserimento delle proprie informazioni sanitarie, viene associato a un indicatore di idoneità all’ingresso al lavoro, rappresentato da un semaforo rosso (negativo) o verde (positivo). Una sorta di patente di circolazione sul…

  • Distanziamento fisico, maschere per il viso e protezione degli occhi per impedire la trasmissione di COVID-19

    In questa revisione e meta-analisi sistematica internazionale sono stati  esaminati gli effetti della distanza e dei dispositivi di protezione individuale per evitare la trasmissione di SARS-CoV-2 e dei relativi beta-virus. La revisione ha incluso 172 studi osservazionali, di cui 44 studi comparativi (25.697 pazienti) sono stati utilizzati nella meta-analisi. Vi è stata una minore trasmissione del virus con una distanza fisica ≥1 metro contro <1 metro (aOR, 0,18);  inoltre si è registrato un rischio ridotto con aumento della distanza (variazione del rischio relativo, 2,02 per metro). Sulla base di prove di scarsa certezza, c’è stata una riduzione del rischio di infezione associata all’uso della maschera facciale (aOR, 0,15) e all’uso…