Long COVID: Le conseguenze nel lungo periodo sull’intestino dei pazienti

Daniel Della Seta
Giornalista, autore e conduttore Rai e “Focus Medicina”.

Già dopo la prima ondata del COVID-19 era stato appurato come il virus non attaccasse solo i polmoni, ma anche diversi organi, tra i quali: 

• Sistema nervoso 

• Fegato 

• Cuore 

• Pancreas 

• Articolazioni 

• Pell 

• Midollo 

• Cervello 

• Intestino

Il Policlinico di Milano, eccellenza nell’ambito della Gastroenterologia, ha contribuito alla ricerca, rilevando nel lungo periodo le conseguenze del COVID-19 a livello intestinale ed extra-intestinale. Gli effetti gastrointestinali a lungo termine sono di severità lieve.

il follow up a lungo termine di pazienti con un’infezione acuta da COVID-19, nel 30-40% dei casi presentava problemi gastrointestinali, soprattutto diarrea.

Nell’infezione acuta si verifica una significativa eliminazione fecale del Sars-CoV-2, probabilmente successiva alla fase iniziale, durante la quale il virus è localizzato nelle vie aeree superiori, per poi raggiungere gli altri organi e l’apparato gastrointestinale. 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.