• Come sentirsi leggeri

    a cura di Donatella Tedeschi Una persona affetta da stipsi, oltre alla primaria necessità di eliminare dall’organismo le sostanze non digerite ed i prodotti di scarto del loro metabolismo, deve seguire un trattamento specifico e adottare misure di prevenzione anti-stipsi, che la facciano sentire in buona salute, riducendo la tensione addominale ed il senso di gonfiore. Per regolarizzare la funzionalità intestinale, a volte è utile un aiuto che agisca in modo “discreto” e delicato, ma continuativo, a volte è invece necessaria un’efficacia più pronta, ma in ogni caso, sostanzialmente questo avviene attraverso tre meccanismi: Ripristino della fisiologica motilità, per stimolazione della parete intestinale mediante sostanze che “agiscono” per contatto, favorendo…

  • CONSIGLI DOC

    Invitiamo sempre i nostri lettori a scriverci i loro dubbi, per essere guidati nell’acquisire informazioni utili a compiere scelte più consapevoli sui loro problemi. In questo modo sarà possibile intraprendere azioni volte a proteggere e promuovere la propria salute e il benessere. COSA RESTERÀ DELLA PANDEMIA La pandemia ha completamente devastato le vite e le abitudini delle popolazioni del mondo ormai da un anno e mezzo circa. Quale insegnamento potremmo trarre da questa esperienza così drammatica? (Marco, 1959) Il mondo si è fermato di fronte a un microscopico, invisibile, ma insidiosissimo nemico che semina morte, dolore, sofferenza e terrore. La vita di miliardi di persone è stata travolta, ribaltata, annullata,…

  • Quando i geni non sono amici della salute. Impariamo a conoscerli

    La mutazione genetica BRCA È una mutazione genetica che predispone le donne ad un elevato rischio di sviluppare, nel corso della propria vita, in modo precoce e aggressivo, principalmente il cancro della mammella e dell’ovaio. L’incidenza del rischio si aggira intorno al 72% per il tumore al seno, contro il 12% circa della popolazione femminile generale e dal 17 al 44% per il tumore ovarico, contro l’1,8% del resto della popolazione. Per gli uomini predispone un rischio aumentato di carcinoma della mammella maschile e della prostata. Recenti studi dimostrano che, sebbene con un’incidenza minore, esiste un rischio aumentato, in entrambi i sessi, anche per altre patologie oncologiche, come il tumore…

  • Il consumo di tè verde può prevenire il cancro ?

    Il tè è una delle bevande più consumate in tutto il mondo. I tè della pianta Camellia sinensis possono essere raggruppati in: tè verde, tè nero, tè oolong. Camellia sinensis contiene polifenoli, un sottogruppo di catechine. Le catechine sono potenti antiossidanti e studi di laboratorio hanno suggerito che questi composti possono inibire la proliferazione delle cellule tumorali. Alcuni studi epidemiologici sperimentali e non sperimentali hanno suggerito che il tè verde potrebbe avere effetti di prevenzione del cancro. In questa recente revisione della letteratura, in cui sono state valutate le possibili associazioni tra consumo di tè verde e rischio di incidenza e mortalità per cancro, sono stati inclusi 142 studi completati…