• SINDROME DELL’OCCHIO SECCO: SINTOMI E CURA

    Si parla spesso di “occhio secco”. Da cosa è caratterizzato?  Si tratta di una alterazione della quantità e della composizione delle nostre lacrime, il film lacrimale bagna costantemente la superficie oculare ed è fondamentale che sia in un giusto equilibrio nelle sue componenti per svolgere le sue funzioni – sottolinea il Prof. Scuderi – Modifiche sia nella composizione, che nella produzione o evaporazione creano un disagio in chi è affetto da questa patologia che, se non curata, può alterare notevolmente la qualità di vita Si tratta di un disturbo sottovalutato. È vero che colpisce tuttavia milioni di italiani sopra i 50 anni? Quali sono i numeri?  Questa è effettivamente la…

  • PER UN SORRISO SMAGLIANTE… CURIAMO LO SMALTO DEI NOSTRI DENTI

    PROBLEMATICHE DELLO SMALTO  Che cos’è l’erosione dentale? Qual è la sua diffusione? Quali problemi possono insorgere, se non è trattata?  Negli ultimi decenni si è osservato un crescente interesse per l’erosione dentale nella pratica clinica, nella salute pubblica e nella ricerca odontoiatrica. Questi i suoi numeri:  Il numero di casi è in aumento (soprattutto nell’età più giovane) e varia dal 13 al 53%  È colpito il 40% degli italiani  Nonostante i numeri elevati, questa condizione è ancora troppo sottovalutata  [Dati dell’Accademia Italiana di Conservativa (AIC)]  Aspetti clinici dell’erosione dentale: di cosa si tratta?  È una progressiva perdita di tessuto dentale duro: smalto (lo strato più esterno del dente, che lo…

  • Idratazione e nutrimento della pelle

    Il meccanismo risiede nel fatto che bassa temperatura, vento e umidità creano vasocostrizione dei capillari cutanei (come reazione per trattenere il calore) con diminuito apporto di sangue e di ossigeno e dunque ridotto trofismo dei tessuti, minor produzione del film idro-lipidico (pellicola formata da acqua e sebo che è lo “scudo” della pelle contro le aggressioni esterne), minore produzione di collagene ed elastina, due proteine fondamentali per il mantenimento del tono e dell’elasticità della pelle.  Ulteriori fattori di stress per la pelle durante l’inverno sono il passaggio dall’ambiente freddo esterno ad ambienti troppo riscaldati in casa o in altri ambienti (scuole, uffici pubblici, ospedali…), i lavaggi specie prolungati con acqua…

  • Per la salute della prostata il PSA da solo non basta…

    Il cancro della prostata è uno dei tumori più diffusi nella popolazione maschile: le stime, relative all’anno 2018, parlano di circa 35.000 nuovi casi l’anno in Italia. Stando ai dati più recenti, circa un uomo su 8 nel nostro Paese ha probabilità di ammalarsi di tumore della prostata nel corso della propria vita. L’incidenza annuale, cioè il numero di nuovi casi registrati in un anno, è cresciuta in concomitanza della maggiore diffusione del test PSA (antigene prostatico specifico, in inglese: prostate specific antigen). Il PSA è una proteina (callicreina 3) sintetizzata dalle cellule della prostata e la sua funzione è quella di mantenere fluido il liquido seminale espulso durante l’eiaculazione,…

  • Cioccolato superfood

    La pianta del cacao (Theobroma Cacao ) è una sempreverde alta fino a venti metri, originaria dell’America centrale e meridionale, che produce frutti dai quali si estraggono i semi del cacao. Nel ‘700 il celebre naturalista Linneo classificò la pianta del cacao col nome scientifico di “theobroma”, una parola di origine greca che significa “cibo degli dei”. Originaria dell’Amazonia, giunse nel Messico circa tremila anni fa. Una leggenda azteca racconta di un dio di nome Quetzalcoati, che donò agli uomini il cachuaquahitl ed insegnò loro a coltivarla; dai semi di questa pianta si preparava il nettare degli dei: il xocolatl. Il primo Europeo che conobbe il cioccolato fu Cristoforo Colombo. Fu…

  • La robotica per la riabilitazione

    Stefano MazzoleniCoordinatore Laboratorio di Bioingegneria della Riabilitazione,Istituto di BioRobotica, Scuola Superiore Sant’Anna – Pisa. Nelle società industrializzate diversi fattori concorrono a determinare una sempre maggiore necessità di prestazioni riabilitative a completamento e supporto degli interventi medici di tipo chirurgico e farmacologico. I principali di essi sono la crescente longevità della popolazione, l’esigenza di ridurre i tempi di degenza ospedaliera, l’introduzione di terapie che permettono di trattare patologie progressive altamente invalidanti, l’incremento di incidenza di disabilità gravi derivante dall’aumento di attività a rischio di incidenti e traumi, l’utilizzo di tecniche avanzate di rianimazione. La necessità di una terapia riabilitativa appropriata ha una sempre maggiore rilevanza in molte patologie di origine neurologica:…

  • Microbiota e salute orale: Una nuova frontiera

    Il numero totale dei microbi che in condizioni di salute colonizzano il corpo umano è di gran lunga superiore al numero di cellule che lo compongono. Negli ultimi anni si è compreso come questi batteri svolgano usualmente un numero importante di azioni fondamentali per il mantenimento della salute umana. Da un punto di vista quantitativo, gli organi dove i batteri sono più concentrati sono l’intestino e la pelle. A livello dell’intestino la presenza dei batteri consente di mantenere un adeguato transito (per frequenza, consistenza delle feci, etc.), una normale funzione del sistema immunitario, la sintesi di alcune vitamine, la disintossicazione da diversi tipi di tossine (in qualche modo smaltite dai…

  • Come proteggere la pelle in inverno

    Superato il periodo estivo-autunnale vi è un erroneo convincimento che la cute sia al riparo dagli agenti nocivi in quanto meno esposta alle radiazioni solari e alle punture di insetti. Tuttavia con l’arrivo dell’inverno, e quindi del freddo, la cute, per effetto della vasocostrizione del microcircolo, appare spesso più secca ed è pruriginosa. A ciò si deve aggiungere che con il ridursi della temperatura ambientale le patologie dermatologiche già in atto (es. dermatite atopica, psoriasi) vanno incontro a peggioramento e, inoltre, possono comparire le cosiddette dermatiti da freddo, la più frequente delle quali è quella delle mani. Anche le orecchie e il naso possono essere oggetto di dermatite da freddo…

  • I vantaggi delle sostanze naturali sull’attività intestinale

    L’attività intestinale può trarre vantaggio dall’utilizzo di alcune sostanze naturali: Ananas Assunto a fine pasto, per il suo contenuto di bromelina e di papaina svolge un effetto antinfiammatorio naturale e migliora il processo digestivo, in particolare quello che riguarda le proteine animali.

  • Magnetoterapia

    La magnetoterapia si può dividere in due grandi branche: quella “statica”, che utilizza dei magneti di materiali ferrosi che vengono applicati a contatto della pelle con bande, cerotti o adesivi, e quella “dinamica”, che utilizza il campo magnetico prodotto dal passaggio di corrente in bobine, posizionate con bande sulla zona da trattare.