• Igienizziamo le mani: è una priorità

    Che cosa è la mano? Dal punto di vista anatomico, la mano è il segmento terminale degli arti superiori, deputato a funzioni di organo prensile e tattile. La mano destra è qualificata anche come “la mano di Dio”. Infatti la destra indica la potenza e l’abilità di Dio, la dolcezza e l’elezione, la capacità di uccidere e di guarire: «La tua destra, Signore, terribile per la potenza, la tua destra, Signore, annienta il nemico» (Es 15,6. 12); «Il Signore con la mano destra compie prodigi» (Sal 118,15-16 ). Il lavaggio delle mani è prescritto dalle religioni Nella Bibbia è scritto: “Lavo le mie mani nell’innocenza, e così faccio il giro del…

  • La salute delle gengive: come mantenerla al top

    Una delle meraviglie del corpo umano è quella di non avvertire la presenza degli organi. Ce ne portiamo addosso tantissimi e non ce ne accorgiamo; per non parlare dei 5 litri di sangue che a volte ci scordiamo di possedere. Lo stesso avviene per il cavo orale. Quando siamo a bocca chiusa avvertiamo a mala pena la presenza dei denti e forse della lingua. Una parte importante della struttura della nostra bocca è rappresentata dalle gengive che, se non danno sintomi particolari, sembrano quasi inesistenti. Eppure le gengive hanno varie funzioni importanti. Innanzitutto rivestono le superfici vestibolari, palatali e linguali delle ossa mascellari, unendo il dente al suo supporto osseo;…

  • Il lavaggio nasale: prevenzione e trattamento delle infezioni delle prime vie aeree

    Possiamo immaginare le cavità nasali come una porta attraverso la quale entra dall’ambiente esterno nel nostro organismo non solo l’ossigeno, indispensabile per mantenere una corretta funzione respiratoria, ma anche una serie di contaminanti quali allergeni, virus, batteri ed altre particelle sospese nell’aria. Al fine di evitare l’ingresso di questi contaminanti, le mucose delle cavità nasali sono fornite di strutture ciliari in grado di promuoverne l’espulsione. Dal naso in giù, sono infatti presenti tanti piccoli ‘bastoncini’ (ciglia) che si muovono e battono dall’alto verso il basso per effettuare la pulizia del naso e dell’apparato respiratorio anche dalle secrezioni che normalmente si accumulano e che vengono prodotte naturalmente dal nostro corpo. Questo…

  • Il sistema immunitario: tutta una questione di equilibrio

    Intervista di Lorella Bertoglio 1 , al Prof. Riccardo Caccialanza 2 Il sistema immunitario, questo sconosciuto. Se ne è parlato tanto nel periodo dell’emergenza COVID-19, per capire come proteggerlo ed evitare così l’infezione e la probabilità di ammalarsi gravemente. E così tutti a cercare in rete consigli e rimedi miracolosi per rinforzarlo, magari assumendo quantitativi eccessivi di vitamine o sali minerali o nel peggiore dei casi pozioni a base di non ben indentificate sostanze delle quali non si conosceva né l’origine né il contenuto, ma che promettevano effetti miracolistici contro il SARS-CoV-2. Il panico ha creato molta confusione su cos’è il sistema immunitario, come può essere mantenuto in buone condizioni, quali…

  • Stipsi e stress, un disagio quotidiano

    Che cos’è la stipsi, o stitichezza? Il termine “stipsi” deriva dal greco styphein (stretto) indica una difficoltà nell’espletamento della funzione intestinale che può impattare notevolmente sulla qualità di vita. La normale frequenza della defecazione varia da persona a persona, ed indicativamente dovrebbe essere da tre evacuazioni al giorno, a tre alla settimana. La stipsi è una problematica molto frequente, che interessa circa il 15% della popolazione, in particolare le donne, gli anziani e chi è depresso o sottoposto a stress psicologici. Quali sono le cause della stipsi? La stipsi può essere acuta, cioè transitoria, in persone sedentarie che non si idratano in maniera sufficiente, legata a cambiamenti di abitudini o stili…

  • Mangiare presto per non ingrassare

    Una recente indagine ha evidenziato che consumare la cena tardi (ore 22:00) rispetto ad un orario più precoce (ore 18:00) induce intolleranza notturna al glucosio e riduce l’ossidazione e la mobilizzazione degli acidi grassi, in particolare in coloro che vanno a letto presto.Questi effetti, se cronici, potrebbero favorire l’obesità. Fonte:Chenjuan Gu, Nga Brereton , Amy Schweitzer, et al.Metabolic Effects of Late Dinner in Healthy Volunteers-A Randomized Crossover Clinical Trial J Clin Endocrinol Metab. 2020 Aug 1;105(8):dgaa354.

  • Raccomandazioni per la vaccinazione contro il papillomavirus umano (HPV)

    L’American Cancer Society ha aggiornato le linee guida sulla vaccinazione contro il papillomavirus umano (HPV), sottolineando che la vaccinazione dovrebbe essere regolarmente offerta all’età di 9-12 anni; le raccomandazioni aggiornate sono state pubblicate online l’8 luglio in CA: A Cancer Journal for Clinician. Debbie Saslow e coll. dell’American Cancer Society di Atlanta, presentano un adattamento delle attuali raccomandazioni del Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione per la vaccinazione anti-HPV. Per raggiungere tassi più elevati di vaccinazione, che porteranno ad un aumento del numero di tumori prevenuti, gli Autori raccomandano la vaccinazione anti-HPV di routine tra i 9 e i 12 anni. Gli operatori sanitari dovrebbero iniziare a offrire la serie…

  • Fondazione AIOM: Informazioni ai pazienti sul melanoma

    Il melanoma è un tumore maligno che origina dai melanociti, cellule che contengono il pigmento melanina responsabile della colorazione della pelle.Esso si può sviluppare nella cute (pelle) di tutto il corpo, ma in rari casi può insorgere nelle mucose (es. bocca, tratto genitale, intestinale), nella regione oculare oppure può avere un’origine sconosciuta. La fondazione AIOM ha recentemente elaborato un documento per fornire INFORMAZIONI AI PAZIENTI su questa pericolosa malattia. Il grande Michelangelo asseriva che “il sole è l’ombra di Dio”, ma in realtà la Bibbia nell’Esodo ci ricorda che Mosè , dopo aver parlato con l’Altissimo, aveva il volto raggiante (non si era protetto…!) al punto da doverlo coprire con…

  • L’attività fisica riduce il rischio di morte da aterosclerosi

    La combinazione del punteggio CAC (indicativo del carico aterosclerotico misurato mediante scansione del calcio dell’arteria coronarica) con il livello di attività fisica auto-riportato fornisce un mezzo per prevedere il rischio clinico nei pazienti più anziani, infatti un alto livello di attività fisica attenua sostanzialmente il rischio di mortalità associato a punteggi CAC elevati. Fonte:Alan Rozanski, Yoav Arnson, Heidi Gransar, et al.Associations Among Self-reported Physical Activity, Coronary Artery Calcium Scores, and Mortality Risk in Older Adults.Mayo Clinic Proceedings June 2020; Volume 4, Issue 3, p229-348