Medicina

  • Photo by bruce mars on Unsplash

    Sonno e salute cardiovascolare

    Un recente studio ha evidenziato l’importanza del sonno per la salute cardiovascolare. Infatti. negli uomini italiani, la presenza di gravi disturbi del sonno (difficoltà ad addormentarsi e a rimanere addormentati, sonnolenza diurna) è stata associata a un maggiore rischio (> 80%) di malattia cardiovascolare; in particolare dall’età di 48 anni in poi. Inoltre, rispetto a quelli che dormivano dalle 7 alle 8 ore, i lungo-dormienti avevano il 56% in più di rischio di malattia cardiovascolare. Fonte Nour Makarem , Cecilia Castro-Diehl, et al. Redefining Cardiovascular Health to Include Sleep: Prospective Associations With Cardiovascular Disease in the MESA Sleep Study J Am Heart Assoc. 2022 Nov;11(21):e025252.

  • Negli anziani la salute della bocca è un fattore di rischio di mortalità

    Una recente indagine, condotta in USA, ha evidenziato che la presenza di carie dentale non trattata, parodontite grave ed edentulismo è significativamente associata a un rischio più elevato di mortalità per tutte le cause. Inoltre, una scarsa salute orale autovalutata è significativamente associata a una mortalità più elevata. Fonte Jiao Yu, Weidi Qin, Wenxuan Huang, Kristi Thomas. Oral Health and Mortality Among Older Adults: A Doubly Robust Survival Analysis. Am J Prev Med. 2022 Sep 20;S0749-3797(22)00418-4.

  • Microplastiche nel latte materno umano!

    Microplastiche sono state rilevate per la prima volta nel latte materno umano e ciò desta preoccupazione per il potenziale impatto sulla salute dei neonati. Infatti quest’ultimi sono particolarmente vulnerabili ai contaminanti chimici e gli autori di questa indagine hanno affermato che sono urgentemente necessarie ulteriori ricerche, ma hanno sottolineato anche che l’allattamento al seno rimane di gran lunga il modo migliore di nutrire un neonato. La ricerca è stata effettuata a Roma su campioni di latte materno prelevati da 34 madri sane, una settimana dopo il parto: nel 75% di essi sono state rilevate microplastiche composte da polietilene, PVC e polipropilene, che si trovano tutte negli imballaggi; gli autori  hanno…

  • Tumore al seno: il vissuto e i bisogni delle donne con la malattia HER2+

    Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in collaborazione con l’Istituto ELMA Research, ha realizzato un’indagine finalizzata a investigare il percorso di cura e la qualità di vita delle pazienti con diagnosi di tumore al seno, per capirne il vissuto, le reali necessità e per sviluppare, in futuro, progetti che possano dare risposte concrete. La ricerca, di carattere qualitativo e quantitativo, ha coinvolto complessivamente 132 donne con una diagnosi di tumore al seno HER2+, con diverse storie di malattia, per la maggior parte in trattamento attivo (79%), con un’età media di 53 anni, per lo più con partner stabile e con figli. Il rapporto con la…

  • Cancro alla prostata: bere caffè può migliore la sopravvivenza

    Un ampio studio suggerisce che in alcuni pazienti con cancro alla prostata il consumo di caffè è associato a migliori risultati di sopravvivenza specifica. Fonte:Gregg JR, Kim J, Logothetis C, Hanash S, et al. Coffee Intake, Caffeine Metabolism Genotype, and Survival Among Men with Prostate Cancer. Eur Urol Oncol. 2022 Aug 19; S2588-9311(22)00138-9.

  • Meglio non bere alcolici

    Un recente studio, pubblicato su Lancet, ha affermato che il consumo di alcol non è mai vantaggioso per le persone di età inferiore ai 40 anni. I dati indicano che bere di alcol in qualsiasi quantità aumenta il rischio di alcuni tumori, e questo a qualsiasi età. Per la prevenzione dei tumori non importa se la bevanda alcolica sia vino rosso, birra o vodka; per la prevenzione del cancro, è meglio non bere affatto.

  • Più Potassio e meno Sodio, nuove evidenze per ridurre il rischio cardiovascolare

    Uno studio, pubblicato quest’anno sul New England Journal of Medicine, ha evidenziato che assunzioni più elevate di sodio e più basse di potassio, misurate in più campioni di urina delle 24 ore, sono state associate in modo dose-risposta a un rischio cardiovascolare più elevato. Questi risultati possono supportare la riduzione dell’assunzione di sodio e l’aumento dell’assunzione di potassio dai livelli attuali.

  • Ritorno in ufficio e disturbi gastrointestinali

    I consigli dei medici AIGO per stare meglio Dai consigli alimentari per non appesantire il nostro organismo, al no deciso all’utilizzo di farmaci “fai-da te”, fino a suggerimenti su norme comportamentali per una ripartenza sprint anche in città. I medici AIGO stilano un pratico vademecum per accompagnarci nel quotidiano, nel rientro a casa, a scuola e in ufficio. Le vacanze estive costituiscono un momento di relax, spesso anche dal punto di vista alimentare, quando si abbandona la routine quotidiana e ci si concede qualche “sgarro” alimentare. Il ritorno in ufficio può rappresentare una causa dell’insorgere o del riacutizzarsi di alcuni disturbi a carico dell’apparato gastrointestinale, come il reflusso gastroesofageo o…

  • Allergie estive. I consigli degli esperti per riconoscerle e controllarle

    Testo a cura di Rita Tosi Si parla tanto di allergie primaverili, ma sono ancora pochi quelli che conoscono quelle estive che possono guastare le meritate vacanze. “E’ davvero il caso di dirlo: le allergie non vanno in vacanza perché nei mesi più caldi in media riguardano 1 italiano su 4. Oltre alle più diffuse allergie cutanee come l’orticaria o le allergie da contatto – precisa Gian Luigi Marseglia – non vanno sottovalutate neppure quelle alimentari o da punture di insetti o da meduse. Inoltre i cambiamenti climatici stanno modificato il periodo della pollinazione che ormai non è più limitato alla primavera”. ESTATE E ORTICARIA: COLPISCE 1 MILIONE DI PERSONE Si stima che…

  • I robot per la riabilitazione: nuove opportunità di miglioramento della qualità di vita per le persone con disabilità

    Il supporto della robotica nella neuroriabilitazione sta per conoscere una nuova era. Il rapido sviluppo della tecnologia robotica propone oggi nuove opportunità nella cura di pazienti con traumi neurologici. La Conferenza di Consenso “Cicerone” promossa a fine 2021 dalla Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER) e dalla Società Italiana di Riabilitazione Neurologica (SIRN) è una pietra miliare che rivoluziona l’impatto della riabilitazione assistita da robot. L’Istituto Clinico Quarenghi,in collaborazione con l’Associazione Genesis econ il patrocinio dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata (AIOP), ha organizzato sabato 9 Luglio a San Pellegrino Termel’incontro “Robotica e tecnologie per la neuroriabilitazione: sfide e prospettive dalla ricerca alla pratica clinica”. Responsabili scientifici sono stati il…