Medicina

  • La dieta mediterranea è sempre da preferire

    Lo studio CORDIOPREV, ha cui hanno partecipato 1002 pazienti, ha evidenziato che la dieta mediterranea è superiore alla dieta a basso contenuto di grassi nella prevenzione di eventi cardiovascolari maggiori. I risultati, rilevanti per la pratica clinica supportano l’uso della dieta mediterranea nella prevenzione secondaria. Fonte: Javier Delgado-Lista , Juan F Alcala-Diaz , Jose D Torres-Peña , et al.Long-term secondary prevention of cardiovascular disease with a Mediterranean diet and a low-fat diet (CORDIOPREV): a randomised controlled trial. Lancet. 2022 May 4;S0140-6736(22)00122-2. doi: 10.1016/S0140-6736(22)00122-2.

  • sign display business creativity

    Lo screening endoscopico per il cancro del colon-retto nelle donne deve iniziare prima dei 50 anni

    Un recentissimo studio, condotto su 111.801 donne statunitensi, ha dimostrato che, per ridurre il rischio del cancro del colon-retto nelle donne, lo screening endoscopico deve essere iniziato prima dei 50 anni Fonte:Wenjie Ma , Molin Wang , Kai Wang, et al.  Age at Initiation of Lower Gastrointestinal Endoscopy and Colorectal Cancer Risk Among US Women. JAMA Oncol. 2022 May 5. doi: 10.1001/jamaoncol.2022.0883. Online ahead of print.

  • old couple walking while holding hands

    Prevenzione del cancro nell’anziano

    Un recente studio ha evidenziato che l’integrazione quotidiana con alte dosi di vitamina D3 più omega-3, in combinazione con un semplice programma di esercizio fisico a casa, riduce cumulativamente il rischio di cancro nell’anziano. Fonte:Bischoff-Ferrari HA, Willet WC, et al. Combined Vitamin D, omega-3 fatty acids, and a simple home exercise program may reduce cancer risk among active adults aged 70 and older: a randomized clinical trial. Front. Aging. 2022 Apr 25.

  • Nasce Che Mangio, la APP studiata dai Gastroenterologi per facilitare il regime alimentare quotidiano

    Mangiare bene, si sa, è importante, ancor di più quando si soffre di una patologia con cui alcuni alimenti, spesso non sospetti, potrebbero interagire peggiorando la terapia. Che Mangio è la prima applicazione medica, completamente gratuita, ideata da due giovani medici AIGO (Associazione Italiana Gastroenterologi e Endoscopisti Digestivi Ospedalieri) specialisti in Gastroenterologia, Claudio Zulli e Mariano Sica. L’intento, da un lato, è supportare il medico nella gestione dei pazienti che soffrono di disturbi gastrointestinali, e dall’altro di permettere al paziente di avere sempre a portata di mano la risposta alla domanda che mangio? L’applicazione, utilizzabile con qualsiasi smartphone, è molto intuitiva e permette al paziente di creare un proprio profilo…

  • Artrite reumatoide: l’aiuto viene dalla dieta

    L’artrite reumatoide (AR) è una malattia autoimmune sistemica cronica che colpisce le articolazioni sinoviali e causa grave disabilità. È stato proposto che fattori ambientali e di stile di vita, inclusa la dieta, svolgano un ruolo nell’insorgenza e nella gravità dell’AR. La manipolazione dietetica può aiutare a gestire i sintomi dell’AR riducendo l’infiammazione e potenzialmente diminuendo il dolore. Un recente studio, condotto in Italia, ha valutato l’effetto di una dieta di 3 mesi che evita carne, glutine, e il lattosio (e tutti i prodotti lattiero-caseari; dieta privativa) rispetto a una dieta equilibrata di controllo che includeva quegli alimenti. Entrambe le diete sono state progettate per ridurre il peso poiché tutti i…

  • clear wine glass on black surface

    Anche piccole dosi di alcol distruggono il cervello

    Una recente indagine ha mostrato che il consumo di alcol si associa a danni cerebrali macro e microscopici che sono già evidenti negli individui che consumano in media anche piccole quantità giornaliere e che diventano più importanti con l’aumento dell’assunzione di alcol. Fonte: Remi Daviet, Gökhan Aydogan, Kanchana Jagannathan, et al.Associations between alcohol consumption and gray and white matter volumes in the UK Biobank. Nat Commun. 2022 Mar 4;13(1):1175.

  • Nelle donne vaccinate il latte materno ha anticorpi contro SARS-CoV-2

    Un recentissimo studio suggerisce che i bambini allattati al seno avranno accesso agli anticorpi SARS-CoV-2 fino a 6 mesi dopo la vaccinazione materna. Fonte:Stephanie E Perez , Luis Diego Luna Centeno , Wesley A Cheng , et al. Human Milk SARS-CoV-2 Antibodies up to 6 Months After Vaccination. Pediatrics. 2022 Feb 1;149(2):e2021054260.

  • TUMORE ALLA PROSTATA: LA FONDAZIONE ONDA ASSEGNA IL BOLLINO AZZURRO A 94 CENTRI MULTIDISCIPLINARI

    Il tumore alla prostata è una tra le malattie più diffuse negli uomini: in Italia sono circa 564.000 le persone con una pregressa diagnosi di tumore della prostata, pari al 19% dei casi di tumore nei maschi e ogni anno si contano circa 36.000 nuove diagnosi. Fondazione Onda ha assegnato a 94 strutture sanitarie il Bollino Azzurro, un riconoscimento volto ad individuare i centri che garantisco un approccio multidisciplinare e interdisciplinare dei percorsi diagnostici e terapeutici per le persone con tumore alla prostata. Inoltre, 33 strutture sono state insignite di una menzione speciale, pur non avendo tutti i requisiti per l’ottenimento del Bollino Azzurro, in prospettiva di un miglioramento futuro del percorso multidisciplinare nel trattamento del tumore alla prostata. Quali…

  • I pazienti ipertesi devono evitare l’uso regolare del paracetamolo

    Il paracetamolo è un farmaco (es. Tachipirina®, Efferalgan®, Panadol®)  ampiamente utilizzato come terapia di prima linea per il dolore cronico a causa della sua ritenuta sicurezza. Un recente studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista Circulation, indica che l’assunzione giornaliera regolare di 4 g di paracetamolo aumenta negli individui con ipertensione,  rispetto al placebo, la pressione sistolica di circa 5 mmHg; ciò causa un incremento del rischio cardiovascolare e mette in discussione la sicurezza dell’uso regolare del paracetamolo in questa situazione. Fonte:Lain M MacIntyre , Emma J Turtle, Tariq E Farrah, et al. Regular Acetaminophen Use and Blood Pressure in People With Hypertension: The PATH-BP Trial.Circulation. 2022 Feb 8;145(6):416-423.

  • Avanti INSIEME, per raggiungere l’AUTO SUFFICIENZA di SANGUE e PLASMA

    Gianpietro Briola intervistato da Lorella Bertoglio, Giornalista scientifica Come è andata la raccolta di sangue durante la pandemia del 2020?  Inaspettatamente è andata bene e oltre le nostre aspettative, perché i donatori hanno risposto in maniera molto generosa, nonostante le difficoltà del periodo e siamo arrivati alla fine dell’anno scorso con un calo del 4%, praticamente insignificante. Abbiamo avuto forte riduzione delle donazioni nel Giugno del 2021, ma va attribuito soprattutto alla carenza degli operatori dedicati alla raccolta del sangue. Negli ultimi mesi la situazione si è di nuovo regolarizzata. A chi volesse diventare donatore di sangue, ma è ancora indeciso, possiamo ricordare che al donatore vengono controllati periodicamente alcuni…