Considerazioni sulla salute mentale e psicosociale durante lo scoppio di covid-19

Nel Gennaio 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato l’esplosione di un nuovo tipo di infezione da coronavirus che è diventata un’emergenza di rilevanza internazionale. Nel Marzo 2020 l’OMS ha catalogato questa infezione come pandemia. A seguito di questo, l’OMS e i governi delle singole nazioni colpite dal virus, hanno deciso di adottare misure di contenimento per ridurre la diffusione del virus.

Queste misure possono risultare molto stressanti per i cittadini, per questo l’OMS ha sviluppato dei consigli a supporto delle persone in quarantena durante l’epidemia.

Popolazione generale

  1. Il covid-19 ha infettato e infetta molte persone in diversi paesi del mondo. Non è possibile collegarlo ad una sola etnia o un solo paese di provenienza. Occorre essere molto empatici con chi è affetto da coronavirus, a prescindere dal paese di provenienza.
    Le persone malate di covid-19 non hanno fatto niente di male, con loro occorre essere gentili, rispettosi e di aiuto.
  2. Non riferirti a persone malate di COVID-19 dicendo: “casi di COVID-19”, “vittime”, “famiglie malate di covid-19”, o “i malati”.
    Sono prima di tutto persone ammalate, “persone in cura per il COVID-19”, “persone guarite dal covid-19” e dopo la guarigione, le loro vite proseguiranno con il loro lavoro, le loro famiglie e i loro affetti.
    È importante separare la persona dall’avere una sua identità definita dal covid-19, per ridurre lo stigma.
  3. Minimizza il consumo di notizie quotidiane relative al virus se questo ti crea ansia o depressione. Cerca informazioni solo da fonti certificate e ufficiali e fallo al massimo una o due volte al giorno.
    Informati tramite il sito dell’OMS o del tuo istituto di sanità nazionale. Considera i fatti, non i rumors. I fatti aiutano a ridimensionare le paure.
  4. Proteggi te stesso e sii di supporto agli altri. Assistere gli altri quando ne hanno bisogno aiuta sia chi ha bisogno in quel momento, che chi porta aiuto. Per esempio, chiama i vicini di casa per sapere se hanno bisogno di un aiuto extra. Prodigarsi insieme come comunità aiuta a creare solidarietà contro il virus.
  5. Cerca opportunità per dare risalto a storie ed esempi positivi e pieni di speranza legati al COVID-19. Storie di persone che sono guarite e hanno sconfitto la malattia e vogliono condividere le loro esperienze.
  6. Onora il personale sanitario che supporta le persone colpite da COVID-19 nella tua comunità. Sii grato per tutto quello che fanno per salvare vite e proteggere le famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *