• La Campagna Vaccinale anti COVID-19 in Italia

    La SIMG (Societa’ Italiana di Medicina Generale) così comunica: In questi giorni, la promessa del vaccino anti-COVID-19 diventa realtà. Gli effetti devastanti della pandemia di COVID-19 hanno determinato una richiesta pressante da parte del mondo intero volta a giungere in tempi molto brevi alla identificazione di un’efficace vaccinazione protettiva per il più ampio numero di soggetti. Presto i nostri concittadini potranno essere sottoposti a vaccinazione. Veniamo da mesi di drammatiche esperienze e abbiamo davanti a noi mesi complessi, ancora oggi abbiamo molti dubbi sulla vaccinazione anti-covid19 pur nella consapevolezza che un reale vantaggio in termini di sanità pubblica si potrà ottenere solo attraverso una diffusa e capillare campagna vaccinale.“ Per seguire…

  • SIMG – Appello al Premier Conte e alle Regioni: va programmata subito una vaccinazione anti-influenzale di massa in autunno per evitare la terribile accoppiata influenza stagionale e Covid19

    La Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie analizza i dati dell’influenza stagionale comparati con l’onda lunga dell’epidemia del Coronavirus: il sovrapporsi delle patologie può generare gravi ritardi diagnostici con conseguenze nefaste dal punto di vista clinico ed economico. In questi giorni la Comunità Scientifica sta affrontando con tutto il suo impegno l’epidemia di Covid19, una sfida senza precedenti. Occorre però anche riflettere sull’evoluzione degli scenari sanitari dei prossimi mesi. Il Covid19 non deve essere considerato un evento a sé stante: l’ipotesi di una concomitanza tra l’Influenza Stagionale e l’eventuale persistenza sub-epidemica o endemica del SarsCoV2 e della malattia Covid19 preoccupa la classe medica. Per questo la SIMG…

  • Salutepertutti.it al 36º Congresso Nazionale SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie)

    28-30 Novembre 2019 – Firenze, Fortezza da Basso  SIMGLab nasce con l’intento di produrre formazione medica permanente, grazie a strumenti didattici di ultima generazione nel campo dell’apprendimento attivo. Sono decine di migliaia i medici che in Italia ed all’estero utilizzano simulatori in medicina e software di ultima generazione per “imparare mettendosi alla prova”. Il tutto, a beneficio dei pazienti.