• Riso rosso fermentato per l’ipercolesterolemia

    Quando il riso viene cotto a vapore con il lievito Monascus purpureus fermenta, creando un pigmento rosso che contiene monacolina. La monacolina K ha una struttura chimica simile alla lovastatina. In effetti, i produttori di lovastatina hanno fatto causa per impedire la commercializzazione del riso rosso fermentato (RYR), ma hanno perso perché la natura ha prodotto questa sostanza chimica molto prima dell’industria delle statine. Una recente rassegna esamina il ruolo del riso rosso fermentato, il nutraceutico più efficace per abbassare il colesterolo. Il consumo quotidiano si traduce in una riduzione del colesterolo LDL dal 15% al 25% entro 6-8 settimane a causa del suo lieve effetto come inibitore della 3-idrossi-3-metil-glutaril-coenzima…

  • Messaggio del Presidente SINut, Prof. Arrigo F.G. Cicero

    Nei momenti di crisi come quella sanitaria che stiamo vivendo, può essere forte anche per gli “addetti ai lavori” la tentazione di cedere e credere ad informazioni prive di solide basi scientifiche.Ci fa molto piacere dare massima visibilità all’invito che il Presidente della SINut, Prof. Cicero, rivolge ai suoi Soci. “In questo momento è particolarmente importante che SINut vigili sulle fake news inerenti integratori miracolistici che proteggerebbero dall’infezione da COVID-19 o favorirebbero la guarigione dall’infezione. Vi prego di leggere sempre con grande attenzione quanto riportato in letteratura, cercando di non confondere studi preliminari condotti su cellule o modelli animali con studi condotti sull’uomo, studi epidemiologici (osservazionali) con studi clinici randomizzati, studi condotti con…