• Nutraceutici e prevenzione delle infezioni virali, compreso COVID-19, nella popolazione pediatrica

    In una recente revisione della letteratura sono state riassunte le evidenze che supportano il ruolo dei nutraceutici (probiotici, prebiotici, resveratrolo, esperidina, quercetina, lattoferrina, zinco, omega-3, vitamine A, C, D e K) nella prevenzione nei bambini delle infezioni virali, con particolare riguardo a SARS-CoV-2. Fonte:Giuseppe Fabio Parisi, Giuseppe Carota, Carlo Castruccio Castracani, Mariarita Spampinato, Sara Manti, Maria Papale, Michelino Di Rosa, Ignazio Barbagallo, Salvatore Leonardi. Nutraceuticals in the Prevention of Viral Infections, including COVID-19, among the Pediatric Population: A Review of the Literature. Int J Mol Sci. 2021 Feb 28;22(5):2465

  • I nutraceutici possono proteggere il cervello dopo un ictus

    L’ictus determina una significativa morte neuronale e, a causa di meccanismi patogeni sinergici, provoca, a lungo termine, disabilità neurologica. L’ictus induce anche un cambiamento nelle abitudini alimentari e in molti casi porta alla malnutrizione che aggrava ulteriormente la patologia post-ictus. Un regime nutrizionale adeguato rimane una strategia importante per controllare i fattori di rischio modificabili delle malattie cardiovascolari e cerebrovascolari, compreso l’ictus. Parecchi studi indicano che i nutraceutici (forma isolata e concentrata di sostanze bioattive naturali presenti nei componenti nutrizionali della dieta) possono agire come agenti terapeutici profilattici e adiuvanti per prevenire il rischio di ictus, promuovere la tolleranza ischemica e ridurre le conseguenze post-ictus. I nutraceutici, inoltre, regolano la…